Lo stato di minorità dell’uomo. Riflessioni sui banchi di scuola. - “Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me”
 
Stai leggendo il giornale digitale di I.I.S. "CROCETTI-CERULLI" su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

Lo stato di minorità dell’uomo. Riflessioni sui banchi di scuola.

“Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me”

Spesso, anche sui social, ho avuto modo di leggere una citazione che mi ha sempre colpito e che ho sempre considerato molto bella per l’immagine poetica che suscitava in me. La citazione è: “Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me”. Dopo una lezione a scuola della professoressa di italiano , ho letto e riletto questa frase e mi sono reso conto che non è solo poeticamente bella, ma ha un significato più profondo che riguarda l’esistenza e le azioni di ogni individuo. Perciò, spinto dal lavoro assegnato dalla mia insegnante, ho cercato di approfondire meglio la conoscenza del pensiero di Kant, uno dei più importanti filosofi della storia. La filosofia di Kant nasce e si evolve nell’ambito della corrente culturale dell’Illuminismo, la quale poneva la ragione come elemento centrale della vita e della conoscenza dell’uomo. Per i razionalisti “ tutto ciò che è reale è razionale, e tutto ciò che è razionale è reale”. Pertanto la conoscenza valida, universale e feconda è solo quella che può essere analizzata, spiegata e compresa dalla ragione: solo la matematica, la fisica … hanno validità scientifica. Di conseguenza i razionalisti non si occupano dei problemi che riguardano la metafisica (esistenza di Dio, immortalità dell’anima …) perché non possono essere spiegati dalla ragione: non sono reali e, quindi, non sono razionali. Il pensiero kantiano rientra perfettamente in questa ottica: egli, infatti, non dimostra, né nega l’esistenza di Dio, ma affronta il problema della morale. Per Kant ogni individuo possiede in sé una legge morale universale (imperativo categorico) che guida le azioni dell’uomo verso un bene universale. L’uomo è libero di scegliere se raggiungere il bene individuale, seguendo le passioni e gli istinti, o mirare al raggiungimento del bene universale seguendo la legge morale. A mio parere ciò è molto attuale, infatti oggi si continuano a fare guerre di religione per imporne una sulle altre ma, aldilà dei dogmi dei diversi credo religiosi, ci sono delle leggi morali, naturali ed universali che sono valide sempre e per tutti. La sacralità della vita, ad esempio, secondo me, è un principio che dovrebbe essere valido per i cristiani, per i musulmani, per gli atei, ecc. Penso che ognuno di noi sappia bene ciò che è universalmente giusto e ciò che è universalmente sbagliato, aldilà di quello che dice la propria religione. Tutti, dentro di noi, sappiamo distinguere il bene dal male, e la libertà di cui siamo dotati ci permette di scegliere. La libertà di scelta seguendo l’intelletto è ciò che ci libera dallo stato di minorità, cioè la necessità di essere guidati da altri nelle proprie scelte. È lo stato di minorità che spinge l’uomo a rifugiarsi nei dogmi della religione. Devo dire che questo compito su un filosofo molto lontano da me, mi ha dato l’opportunità di riflettere e discutere, anche con i miei genitori, su argomenti importanti e attuali.

Alessandro Violini

di Redazione I.I.S. "CROCETTI-CERULLI"


Parole chiave:

filosofia

Condividi questo articolo





edit

Scrivi su Scuolalocale clear remove

Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo

edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

doneChiudi
Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
account_circle
email
local_phone
pin_drop
Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
mode_edit
Foto attach_file
Indietro
thumb_up

Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

Attendi una loro risposta, grazie!

Invia la tua Idea clear remove

Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
account_circle
pin_drop
Seleziona il tuo Istituto

Seleziona l'ambito della tua idea

mode_edit

thumb_up

La tua idea è stata inviata a Scuolalocale!

Grazie!

doneChiudi
Chiudi
Chiudi